Seppur a distanza di qualche giorno ecco il resoconto della sesta e ultima giornata del Gran Prix Giovanile su pista riservato alle categorie ragazzi/e e cadetti/e.
A Selargius giornata calda e soleggiata con tantissimi atleti presenti anche per la bella parata iniziale con le società che hanno sfilato dietro i loro vessilli.

Dopo le gare esibizione degli esordienti in cui si sono comunque messi in luce Emma Mele (F8), Greta Pibiri, Giada Piras, Giulia Carta (F10) e Natan Deidda (M10) sono iniziate le gare che assegnavano gli ultimi punti per la classifica di società. L'Olympia Villacidro nel totale - pur con formazione ridotta (assenza di Leonardo Concas e con Gioele Deidda a mezzo servizio)e  con alcuni che hanno scelto discipline insolite per puro divertimento (Ismaele Deidda e Nicola Labriola hanno gareggiato nel giavellotto) - è riuscita a superare i 9000 punti piazzandosi al secondo posto fra tutte le società presenti battuta solo dalla Ichnos Sassari.


Nel dettaglio i ragazzi hanno accumulato 2864 punti, i cadetti 2669 mentre le ragazze ben 3237 punti a cui si devono aggiungere 300 punti di Martina (cadetta).
Nel dettaglio gli atleti villacidresi hanno conquistato 2 vittorie nella categoria Ragazzi con Matteo Murgia nei 1000 e con Nicolò Carta che nel peso ha portato il suo record a 13,05 mt. Da segnalare anche 4 secondi posti con le 2 staffette 4x100 maschili, con Marianna Deidda nel lungo ragazze (con record a mt. 4,18) e con Alessandro Lecca nei 300 metri cadetti. 
Nel settore femminile Martina Mura è giunta sesta nei 2000 cadette, fra le ragazze invece buon 4° posto nei 2km di marcia per Veronica Deidda, Beatrice Pittau è settima nel getto del peso, Giorgia Pontis ha chiuso i 1000 metri in 3'40 al 9° posto. Infine, nei 60 piani erano impegnate Chiara Murgia (prima in batteria e 17esima assoluta) e Marina Monni (seconda nella sua batteria con il 33° posto complessivo). Il risultato tecnico migliore è stato comunque quello della staffetta 4x100 (Pontis, Murgia, V. Deidda, M. Deidda) che ha sfiorato il podio per meno di 3  decimi di secondo. Alla fine con 58'70 ha guadagnato un ottimo 5° posto su 12 formazioni al via.

Nel settore maschile detto delle 2 nette affermazioni di Matteo Murgia e Nicolò Carta (entrambi laureatisi campioni sardi il mese scorso a Sassari nelle rispettive discipline) va segnalato il netto miglioramento nella staffetta 4x100 cadetti (Pibiri, Deidda, Labriola, Lecca) che è valso un buon 2° posto dietro l'atletica Ogliastra. Nei 300 metri Alessandro Lecca è giunto secondo, mentre Carlo Pibiri è terminato 4°. Nel lancio del giavellotto si sono cimentati Nicola Labriola (4°) e Ismaele Deidda (6°).
Nella categoria ragazzi oltre ai citati Murgia e Carta, nella velocità buon 4° posto nei 60 metri per Francesco Figus, nel lancio del peso Gabriele Mele è giunto 8°, mentre nei 1000 Cristian Dessì ha terminato la prova al 10° posto con il suo personale. La staffetta orfana per infortunio del miglior velocista, Leonardo Concas, è giunta seconda a 3 decimi dall'Atletica Selargius che ha vinto la prova.

  • Ismaele_e_GeppiIsmaele_e_Geppi
  • Nicolo_Carta_e_Johnatan_MaulluNicolo_Carta_e_Johnatan_Maullu
  • matteo_selargiusmatteo_selargius