Il Consiglio direttivo dell’Olympia Villacidro,  presa visione delle disposizioni previste nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020, relativo al COVID-19, più noto come Coronavirus, 

 DISPONE

 La SOSPENSIONE IMMEDIATA in via cautelare degli allenamenti delle categorie promozionali (esordienti nati dal 2014 al 2009) fino a nuove disposizioni.
L’attività degli atleti agonisti (nati negli anni 2008 e precedenti) proseguirà nel rispetto delle disposizioni emanate nell’allegato 1 (massima igiene e distanze minime di sicurezza tra le altre). 

In questo momento di massimo sforzo, richiesto dalle istituzioni nazionali a tutti i livelli per cercare di bloccare il diffondersi del contagio, non possiamo che muoverci verso questa direzione attenendoci correttamente alle indicazioni impartite alle associazioni nella tutela prima di tutti dei bambini e dell’intera comunità.   Le misure restrittive imposte all’attività motoria di base e l’aggravarsi della situazione attuale richiedono una condivisione di azioni che a malincuore ci impediscono di proseguire con gli allenamenti dei gruppi degli esordienti che sono molto partecipati.

 L’Olympia Villacidro ha sempre messo in campo la gioia e la passione incondizionata per lo sport. Ora dobbiamo sospendere questa esperienza, questa passione, questo voglia di crescere e divertirci. La salute è l’unico bene che non dobbiamo MAI mettere a rischio. Ci fermiamo ma con una promessa: riprenderemo tutti più forti di prima e moltiplicheremo gli sforzi, l’entusiasmo, i sorrisi. 

Ci rialzeremo e correremo ancora più veloci, salteremo ancora più in alto, lanceremo ancora più forte e lontano e supereremo anche questo ostacolo! 

Villacidro 6 marzo 2020

La Fidal Nazionale in data 5 marzo ha comunicato la sospensione sul territorio nazionale di tutte le attività agonistiche di Atletica Leggera fino al 3 aprile. La FIDAL ha stabilito immediatamente, interpretando quanto previsto dal DPCM 4 marzo 2020, la sospensione fino al del 3 aprile (salvo nuove e diverse disposizioni delle autorità competenti), di tutte le attività agonistiche già programmate sul territorio nazionale. 

In particolare, la decisione adottata prende spunto dall’articolo 1, lettera C, del testo del DPCM, e relativo all’obbligo per le società sportive di effettuare, attraverso il proprio personale medico, i controlli idonei a contenere, nell’ambito di manifestazioni da svolgersi a porte chiuse, il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori. 

La FIDAL ritiene che in un momento di emergenza per il Paese, applicare quanto previsto determinerebbe un ulteriore motivo di stress per il Servizio Sanitario Nazionale, con la conseguenza di sottrarre preziose risorse all’opera quotidiana volta al contenimento del contagio. Il senso di responsabilità degli uomini e delle donne dell’Atletica Italiana, il loro sentirsi parte della comunità nazionale, non può che portare alla scelta di sospendere l’attività agonistica fino alla data indicata dal provvedimento del Governo.

Per cui anche in Sardegna sono annullate tutte le competizioni previste per il mese di Marzo e che ci avrebbero visti impegnati a partire dalla V e ultima tappa del Festival del Cross (8 Marzo a San Sperate) che vedeva l'Olympia in testa sia nella classifica femminile che in quella maschile e, ovviamente, in quella generale. Posticipato il via anche del Gran Prix Giovanile su Pista che sarebbe dovuto iniziare l'ultima domenica di marzo. 

 

Il Consiglio direttivo dell’Olympia Villacidro, preso atto del peggioramento della situazione in Sardegna e in Italia e delle disposizioni del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8 marzo 2020, relativo al COVID-19, più noto come Coronavirus

 DISPONE

la SOSPENSIONE IMMEDIATA degli allenamenti di tutte le categorie sia quelle promozionali che di quelle relative agli atleti agonisti (ragazzi, cadetti, allievi e junior).

L’Olympia Villacidro ha sempre messo in campo la gioia e la passione incondizionata per lo sport. Ora dobbiamo sospendere questa esperienza, questa passione, questo voglia di crescere e divertirci. La salute è l’unico bene che non dobbiamo MAI mettere a rischio. Ci fermiamo ma con una promessa: riprenderemo tutti più forti di prima e moltiplicheremo gli sforzi, l’entusiasmo, i sorrisi. 

 Ci rialzeremo e correremo ancora più veloci, salteremo ancora più in alto, lanceremo ancora più forte e lontano e supereremo anche questo ostacolo! 

Villacidro, 8 marzo 2020

Domenica 1° Marzo denso di appuntamenti podistici in Sardegna con prestigiosi risultati per i nostri atleti che hanno lasciato il segno nella mezza maratona di Oristano e nel V Trail di Capoterra.

 A Oristano si è svolta la mezza maratona del Giudicato con 900 podisti provenienti da tutta la Sardegna che si sono sfidati su 2 distanze: la classica mezza maratona di 21,097 km e la prova breve di 12,5km.
Il belga-villacidrese Jim Thijs ha vinto con merito la 12,5km portando l'Olympia sul gradino più alto del podio. Di nazionalità belga, ex triatleta di livello internazionale, Jim Thijs vive da diversi anni a Villacidro e da quest'anno veste la casacca della nostra società. Jim ha chiuso la sua prova con un tempo di poco inferiore ai 43 minuti precedendo di 25 secondo Lorenzo Vigliotta (Atletica Leggera Porto Torres e di oltre 1 minuto altri 2 atleti di Porto Torres: Antonio Carta e Djitte Kaoussu. Al 5° posto Pier Luigi Attene di Orani vincitore dell’ultima prova del Festival del Cross nella categoria master.

Nella stessa prova, che ha visto ai nastri di partenza 300 atleti, 2 podi di categoria per l’Olympia Villacidro con Luciano Atzeni (43°) e Vincenzo Muntoni (291°) entrambi terzi rispettivamente fra gli M55 e gli M75.
Buone prestazioni anche per Mariano Onidi (88°) e per le 3 master Rossana Mocci, Maria Grazia Lai e Concetta Mocci.

Sulla distanza classica di 21,097 km, con oltre 600 atleti al via, vittoria per Rutigliano Pasquale che ha preceduto Oualid Abdelkader e Roberto Melis. All’11 posto con 1h17’29” PierPaolo Aru dell’Olympia Villacidro che ha ottenuto il primo posto nella categoria M45 (su oltre 110 atleti della stessa fascia di età). Molto buoni i debutti sulla distanza per Francesco Piras (1h31') e per Gianni Aresti (1h37) rispettivamente giunti al 139° e 223° posto in classifica. Resta sotto le 2 ore anche Alberto Zurru (1h55) che riesce a concludere la gara pur in non perfette condizioni fisiche.

A Capoterra invece si è svolta la V edizione del Trail di Capoterra con 3 diversi percorsi di 36km, 20km e 10 km. Erano iscritti 14 atleti dell'Olympia che hanno, una volta di più, dimostrato grandi abilità sui terreni impervi off-road. Nella prova dei 10 km 16° posto per Rosa Loru premiata come prima donna nella categoria F40, mentre Emanuela Ecca è giunta al 33° posto. Sulla distanza intermedia tre primi posti di categoria per i nostri atleti. Ottimo 9° posto assoluto per Stefano Cadeddu (1° fra gli M40), Franco Casu 15° all'arrivo è primo degli M50 ed infine Gianfranco Sollai ha vinto la categoria M55 giungendo 18° assoluto.

Ma non finisce qui perchè la gara è stata vinta da 2 atleti tesserati per l'Olympia che nei trail e nelle skyrace corrono per i "cugini" del Margiani Team. Amedeo Aresti ha trionfato nella 20 km, 6° posto per Andrea Pittau, buon 14° Antonio Ecca e 41° posto per Giuliano Saiu. Nella classifica femminile doppietta per Villacidro con Stefania Lilliu che ha preceduto Vanessa Poddesu (entrambe Margiani/Olympia). Infine nel long trail di 36km hanno partecipato lo stakanovista Ivan Mele e Flavio Cirronis.

 

  • AMEDEO_ARESTIAMEDEO_ARESTI
  • JIM_THIJSJIM_THIJS
  • PIERPAOLO_ARUPIERPAOLO_ARU
  • STEFANIA_LILLIUSTEFANIA_LILLIU
  • VANESSA_PODDESUVANESSA_PODDESU